Primo satellite spia per la Turchia

Giugno 2007

La Turchia sta lanciando un programma per dotarsi di un satellite per la ricognizione con sensori fotografici e radar ad alta risoluzione. Il satellite verrebbe costruito con tecnologia estera e al momento l’industria italiana è favorita per aggiudicarsi il contratto, dopo che la Francia si è mostrata ostile all’iniziativa e quella israeliana è stata scartata per ragioni di opportunità politica.

L’aviazione turca confida di poter lanciare il satellite nel 2011 in occasione del suo 100° anniversario.

John

Annunci

Turchia: F-35, F-16 e, forse, Eurofighter

25 gennaio 2007.

La Turchia ha firmato un accordo per partecipare alla fase produttiva del JSF F-35 del quale prevede di acquistare 100 esemplari, con consegne a partire dal 2014. Il costo previsto è pari a 11 miliardi di dollari, dei quali almeno 4,2 dovrebbero “rientrare” sotto forma di partecipazione alla produzione. In attesa del nuovo velivolo, Ankara ha ordinato 30 F-16C/Block 50 di nuova produzione.

A questo punto ci sono seri dubbi che la Turchia possa procedere nell’intenzione di acquistare l’Eurofighter Typhoon: l’Aviazione Militare turca ha detto chiaramente che i soldi previsti per l’acquisizione dei Typhoon serviranno per l’acquisto dei nuovi F-16C, e non c’è più alcuna necessità del velivolo europeo.

Non tutte le forze politiche, però, sono d’accordo e se il partito di Erdogan dovesse vincere le prossime elezioni nel novembre 2007, è possibile che venga ordinato almeno uno squadron di Eurofighter.

John