Dassault Rafale: nulla di fatto per il Marocco

Ottobre 2007

Il Marocco sembra deciso a non ordinare il Rafale per rinnovare la sua linea caccia, lasciando così la porta aperta all’F-16 Falcon.
Durissime le reazioni in Francia, dove una simile sconfitta in un paese che è sepre stato buon cliente della produzione militare francese viene considerata una evidente dimostrazione della crescente incapacità i Parigi di esportare armamenti avanzati.
La proposta francese riguardava 18 caccia Rafale al prezzo complessivo di 2,3 miliardi di euro, e si traduceva in concreto in un prezzo ad esemplare pari a circa 70 milioni di dollari (solo per gli aerei, escludendo le altre voci del programma) contro i 45 milioni di dollari chiesti per un F-16 Falcon di ultima generazione.
Probabilmente il Rafale è troppo sofisticato per le esigenze marocchine, e qualcuno sostiene che sarebbe stato meglio offrire una versione aggiornata del Mirage 2000.

John

Annunci