F-14 Tomcat: L’Iran si procurava i pezzi di ricambio.

13 aprile 2007

Con il ritiro della flotta di F-14 Tomcat dal servizio attivo, i velivoli venivano accantonati e una parte degli stock di pezzi di ricambio (si parla di centinaia di migliaia di parti) erano stati immessi sul mercato per la vendita come surplus ai privati. Si tratta di una procedura normale in USA: i pezzi finiscono nelle mani di aziende interessate al loro riutilizzo su altri tipi di velivoli o sono acquistati da musei, appassionati, ecc…

Si è scoperto però che l’Iran stava cercando di procurarsi il maggior numero possibile di questi pezzi, estremamente preziosi per mantenere in efficienza la propria flotta di Tomcat, aggirando così l’embargo imposto dal Governo americano.

Di conseguenza, è stato deciso di bloccare del tutto la svendita delle parti relative al Tomcat e a tutti gli equipaggiamenti connessi al velivolo.

John

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: